Notizie MondoNeve » sci agonistico » Schladming 2013: i Mondiali di Sci iniziano male, brutta caduta per Lindsey Vonn

Schladming 2013: i Mondiali di Sci iniziano male, brutta caduta per Lindsey Vonn

Schladming 2013: i Mondiali di Sci iniziano male, brutta caduta per Lindsey Vonn

Schladming 2013C’era la nebbia ad attendere le sciatrici questa mattina sulle nevi di Schladming per l’inizio dei Mondiali di Sci Alpino 2013. Un evento straordinario tanto atteso sia dall’Austria che ha riportato questa competizione sulle piste di Schladming dopo 30 anni di assenza, sia gli sciatori del panorama internazionale e per il pubblico pronto ad assistere ad un grande spettacolo.
L’entusiamo delle prime ore è stato messo in soffitta quando i tecnici Austriaci hanno deciso di rinviare la gara di un quarto d’ora in attesa di condizioni migliori. Ma la nebbia resisteva. Di rinvio in rinvio lo staff ha portato la gara fino alle 14:30 quando si è deciso di iniziare e di far scendere le prime sciatrici.

Dopo tanta attesa e molte polemiche la gara è iniziata con la discesa delle atlete, la prima a segnare un tempo notevole è stata la Svizzera Lara Gut con una partenza fulminea ha subito conquistato un vantaggio di 00:39 per poi cedere nella parte centrale della pista conservando solo 00:01 ma nell’ultimo tratto, nelle ultime 5 porte la giovane sciatrice ha dato il meglio recuperando centesimi preziosi che gli hanno permesso di piazzarsi davanti a tutte.
Lo straordinario risultato della Gut (non inserita tra le favorite) è stato poi scalzato dalla fortissima Tina Maze che ha stretto i denti ed ha strappato dal gradino più alto del podio.

Incidente per Lindsey Vonn

Subito dopo la grande prestazione della Slovena ha iniziato a scendere la sua più grande rivale, la campionessa Lindsey Vonn. Solo qualche centesimo di ritardo nella parte iniziale per la statunitense decisa a portare a casa il risultato ma dopo qualche porta le gambe hanno ceduto sulla neve molle facendo la finire fuoripista con una bruttissima caduta. Ginocchio si è girato ed è finito sotto al corpo con lo sci ancora agganciato mentre cadeva rovinosamente per la discesa, un urlo di dolore fortissimo si è levato di colpo, grida di dolore talmente forti da essere captate anche dalla telecamera di gara.
La gravità dell’incidente ha fatto subito pensare al peggio e lo staff medico è intervenuto velocemente e l’ha trasportata via d’urgenza con l’elisoccorso.

L’incidente della favorita ha fatto scendere un alone di terrore tra il pubblico e le sciatrici, Elena Curtoni (uscita di gara) ha commentato subito dicendo che la pista era impraticabile per la neve molle, tesi sostenuta anche dai commentatori RAI che ad inizio gara avevano espresso il loro disappunto per lo svolgersi della competizione con condizioni così difficili.

Ma “lo spettacolo” non si è fermato e dopo la Vonn anche Maria Riesch, Fenninger ed altre forti sciatrici hanno mollato a causa della neve non proprio ideale.
In questa disfatta ne hanno approfittato altre atlete come Julia Mancuso che ha conquistato la terza posizione e la giovanissima italiana Sofia Goggia ha sfiorato il podio piazzandosi in quarta posizione a soli 5 decimi dalla rivale statunitense.
Pochi festeggiamenti per una gara che ha visto un rinvio continuo ed un bruttissimo incidente.

Tantissime le polemiche:

Rinvii continui
Le sciatrici hanno iniziato a prepararsi alle otto di mattina quando hanno messo gli sci ai piedi per la ricognizione della pista avvenuta alle 9:30, dalla discesa di prova sono passate ben 5 ore fatte di continui rinvii ed attese snervanti. Uno spostamento continuo della gara che certamente non ha fatto bene alla condizioni psichica delle campionesse pronte in tutto e per tutto a dare il massimo per una competizione importante.

Condizioni meteo
Dalla nebbia alla neve molle. Le condizioni meteo avverse hanno caratterizzato la gara dall’inizio alla fine. Una attesa snervante per il rinvio della gara di quarto d’ora in quarto d’ora con una nebbia che anche a gara iniziata ha dato fastidio intromettendosi con una foschia sulla parte centrale della pista.
E poi le alte temperature che hanno reso molle la neve con una pista difficile da affrontare e che ha visto l’uscita di scena di grandi sciatrici.

In molti hanno auspicato il rinvio totale della gara ma per questioni organizzative, lo staff tecnico ha probabilmente deciso che un rinvio non era possibile. Viene da chiedersi cosa resterà di questo mondiale segnato ormai dalla prima gara con l’uscita di scena della protagonista principale, la grandissima Lindsey Vonn che a questo punto dovrà guardare le gare da un letto di ospedale.

Foto credits: Erich Spiess www.schladming2013.at

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate


follows



Google+

MondoNeve su Facebook