Notizie MondoNeve » eventi » Alta Quota 2011 “tiene” la crisi

Alta Quota 2011 “tiene” la crisi

Alta Quota 2011 “tiene” la crisi

L’ottava edizione di Alta Quota, organizzata da Promoberg presso la Fiera di Bergamo, si è confermata quale atteso appuntamento dedicato a tutto quanto “fa” montagna.

Nonostante, infatti, il calo delle presenze dei visitatori rispetto al record della scorsa edizione – calo che si ritiene dovuto alle anomale condizioni meteo che hanno favorito le gite fuori porta, e alla crisi economica – la fiera della Montagna ha riscosso molti apprezzamenti, sia in tema di qualità degli espositori intervenuti (160, con aumento delle presenze straniere. 172 invece i marchi rappresentati tra i 18mila metri quadrati destinati ad Alta Quota), sia per quanto concerne il ricco calendario degli appuntamenti collaterali. In questo senso, citiamo ad esempio il successo ottenuto da “Orobie Action Games”, il nuovo format di discipline sportive gratuite messo in campo nell’area esterna; “La prevenzione del pericolo valanghe”, il convegno promosso dal Soccorso alpino speleologico lombardo e dal Servizio valanghe italiano del Cai. Successo anche per i tanti appuntamenti sul palco del Meeting Point: tra i più seguiti, il Comitato outdoor & sport ecodinamici (COSE), che ha presentato il progetto per una Federazione che raggruppi le 40 discipline del settore; l’incontro con Roberto Regazzoni, l’esperto meteo de L’Eco di Bergamo e Bergamo Tv, e quello con Alessandro Vanotti e Paolo Venturini. Il primo, bergamasco doc professionista di ciclismo per la Liquigas di Ivan Basso; il secondo, padovano e big mondiale degli sport estremi.

Unico neo, l’incidente occorso ad un visitatore durante la sua partecipazione presso l’area eventi esterna. “Siamo davvero molto rammaricati per quanto accaduto venerdì sera presso l’area Big air bag revolution, l’attrazione che prevedeva un salto su un grosso gonfiabile – sottolinea Stefano Cristini, direttore Promoberg -. Confidiamo di rivedere il nostro giovane visitatore quanto prima e completamente ristabilito”.

alta quota 2011

Da registrare che l’area eventi esterna (che comprendeva tra l’altro 15 discipline sportive outdoor) è stata letteralmente presa d’assalto dal pubblico giovanile, sia per le tante e appetibili prove a disposizione, sia per la totale gratuità ad usufruirne.
Per quanto concerne la parte espositiva interna, i visitatori hanno potuto assaporare alcune autentiche anteprime del settore, proposte dai grandi distributori e dai negozi specializzati in sport invernali e outdoor; delle località sciistiche e turistiche, dagli operatori del settore, e dagli hotel benessere.

Riscontri positivi anche per la parte “istituzionale”, con le grandi aree della Regione Lombardia e della Provincia in primo piano.
“Data la situazione meteo straordinaria per il mese di ottobre, ed il perdurare della crisi economica – osserva Cristini – , siamo comunque soddisfatti per quanto ha raccolto Alta Quota. Non sempre i numeri danno l’esatto valore di una manifestazione, in quanto attorno ad un evento fieristico giocano a favore o a sfavore diverse variabili, comprese le condizioni meteo. E’ capitato per la fiera della montagna, penalizzata dal troppo bel tempo. Mi confortano i commenti positivi espressi dai rappresentanti delle realtà presenti, comprese quelle istituzionali quali la Regione Lombardia e la Provincia. La manifestazione è cresciuta e si è evoluta in questi anni, proponendosi al pubblico non solo come un momento atteso e qualificato, ma rivisitando il concetto di montagna, proposto in mille sfaccettature. Inoltre, continua a riscuotere apprezzamenti anche la parte collaterale”.

Anche Stefano Maullu, assessore regionale al Turismo, Commercio e Servizi, in visita ad Alta Quota nella giornata di domenica, si è complimentato con l’organizzazione e con le realtà presenti. “La Fiera di Bergamo, grazie a Promoberg – sottolinea Maullu – ha un dinamismo assolutamente straordinario. La forza di Promoberg sta nel trovare, dal punto di vista fieristico, dei mercati specifici di grande interesse. Alta Quota nello specifico, così come No Frills (la fiera del turismo riservata agli operatori professionali andata in scena al Polo fieristico di Bergamo il 23 e 24 settembre scorsi ndr) e tanti altri eventi organizzati da Promoberg vanno nella direzione giusta: puntare su un target specifico che ha bisogno di incontrarsi per garantire ottimi servizi e opportunità alle aziende”. Una visita molto gradita quella di Maullu ad Alta Quota, assiduo frequentatore delle montagne lombarde. “La Bergamasca non ha nulla da invidiare a nessuno – evidenzia Maullu -. Bergamo, infatti, non significa solo splendide montagne e sci, ma anche enogastronomia, storia, cultura, arte, turismo termale, qualità della vita”.

 

Tutte le foto dell’evento Alta Quota 2011 le potete trovare alla pagina: www.facebook.com/altaquotabergamo?sk=photos. Appuntamento alla prossima edizione!

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate

follows



Google+

MondoNeve su Facebook