Notizie MondoNeve » dove sciare » Sciare all’Alpe Cermis, recensione localita’ sciistica

Sciare all’Alpe Cermis, recensione localita’ sciistica

Sciare all’Alpe Cermis, recensione localita’ sciistica

L’Alpe Cermis è una delle 3 stazioni sciistiche della Val di Fiemme, assieme ad Obereggen-Latemar ed Alpe Lusia forma un comprensorio sciistico che puo’ contare su oltre 100km di piste da sci.
Noi ci siamo stati e questo è il nostro report.

La stazione sciistica alpe Cermis si trova proprio nel cuore della Val di Fiemme una delle vallate più importanti del Trentino e delle Dolomiti in generale. Gli impianti sciistici del Cermis partono dal centro di Cavalese a 1000 metri di quota, il paese principale della Val di Fiemme, e raggiungono i 2250metri con il punto più alto situato presso il rifugio Paion.

La nostra giornata è iniziata proprio da Cavalese dove parte la cabinovia, qui c’è un parcheggio gratuito dove si puo’ lasciare l’auto ed entrare subito nella stazione di partenza che porta fino alle piste da sci. La cabinovia parte dal centro del paese dove però non arrivano le piste da sci, infatti questo impianto di risalita serve a collegarsi alla vera e propria stazione sciistica che si sviluppa nel fondo valle dove a sua volta si trova un parcheggio (molto più grande) che accoglie gli sciatori provenienti dalle vie principali che collegano la vallata.
Senza mai scendere si sale in cabina fino a Dosso Larici dove si prende la seconda cabinovia che porta fino a 2000 metri di quota, fino a Dosso Larici l’unica pista disponibile è l’olimpia 3, un tracciato rosso aperto anche in notturna grazie agli impianti di illuminazione.
Raggiunto il Dosso Larici ci si puo’ collegare a valle con una pista blu oppure continuare fino in quota e raggiungere la parte più alta del comprensorio ad una altitudine di 2250 metri. Noi abbiamo raggiunto la cima da dove si ramificano le varie piste che scendono a valle o che si collegano con l’altra parte dell’Alpe Cermis. Infatti dal Rifugio Padon ci si collega con un altro versante dove si trovano due differenti seggiovie e svariate piste da sci immerse nella natura.
Visto l’orario (ore 8:40 circa) e quindi le piste assolutamente perfette, abbiamo deciso di scendere subito verso valle attraverso le 3 piste che rendono famoso il Cermis, stiamo parlando dell’Olimpia 1,2,3.

L’olimpia 1 è la prima pista da affrontare, una tracciato nero di 1700 metri di lunghezza che scende guardando la valle fino agli impianti Costabella, un raccordo dove ci si collega con l’Olimpia 2 sempre pista nera e con una lunghezza di ben 3000 metri… Una discesa spettacolare a tutta velocità sulla neve perfetta con un’ottima visibilità, la pista è ampia e quindi si puo’ scendere in sicurezza inoltre noi abbiamo trovato un manto ottimo, solo un tratto ghiacciato in prossimità di un muretto ma niente di così pericoloso per chi sa sciare.
Terminata la pista olimpia 2 si puo’ scendere a valle attraverso la pista Olimpia 3 che a differenza degli altri tratti non è nera ma bensì rossa. Comunque una bella pista di 2500metri che attraversa i boschi della Val di Fiemme.

Ritornati in quota con le cabinovie e la seggiovia ci siamo spostati sul versante a destra dell’Alpe Cermis, qui si trova una seggiovia quadriposto che serve due differenti piste rosse, in questa parte non si trova alcun rifugio ma le piste comunque collegate con il resto del comprensorio attraverso il collegamento Costabella-Prafiori e la pista blu Via del Bosco. Anche se i tracciati sono solamente due anche qui troviamo piste ampie e soprattutto una seggiovia moderna e veloce.

Via del Bosco

Capriolo Via del Bosco - Alpe Cermis

Oltre alle piste Olimpia e gli altri tracciati rossi c’è anche una pista blu ideale soprattutto per le famiglie con i bambini. Si chiama Via del Bosco e come suggerisce il nome scende verso valle attraversando il bosco per 4500 metri, la discesa lenta permette di gustarsi la bellezza della natura ed i magnifici panorami sulla val di Fiemme inoltre lungo tutto il tratto ci si può imbattere negli animali della foresta come il Gallo Cedrone, la Lince, la Volpe, il Capriolo tutti ben rappresentati con delle statue in legno e dei cartelli informativi…
La via del Bosco non è solamente una pista da sci ma è un tracciato splendido e dolce da fare in compagnia dei bambini portandoli a stretto contatto con la natura che li circonda e termina in prossimità della Baita Dosso Larici dove si trova anche un kinderpark sulla neve.

Il nostro giudizio

Voto positivo per l’Alpe Cermis, nonostante la stagione avanzata abbiamo trovato piste in ottime condizioni (garanzia Dolomiti Superski) ed impianti sciistici in grado di servire un gran numero di persone anche nei momenti di massima affluenza. Tranne la cabinovia che collega il paese con la stazione sciistica il resto degli impianti sono tutti nuovissimi, le seggiovie sono veloci e comode, i rifugi/baite dove fermarsi sono 5, sicuramente il più affascinate è il rifugio Paion in quota con un grande solarium ed una moderna struttura in stile alpino, peccato per l’assenza di un rifugio nel versante di destra.
Il comprensorio sciistico è sicuramente più piccolo rispetto ad altri ma questo non ne pregiudica il giudizio positivo visto che nella sua dimensione è comunque in grado di soddisfare tutte le tipologie di sciatori, dagli esperti che possono divertirsi sulla pista olimpia, fino alle famiglie con bambini possono contare su piste blu affascinanti come la Via del Bosco.

Noi abbiamo passato un’ottima giornata e siamo sicuri che vi divertirete anche voi all’Alpe Cermis!

Foto Alpe Cermis

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate


follows



Google+

MondoNeve su Facebook