Notizie MondoNeve » meteo neve » Situazione neve sbloccata, previste Nevicate fino all’Epifania

Situazione neve sbloccata, previste Nevicate fino all’Epifania

Situazione neve sbloccata, previste Nevicate fino all’Epifania

Finalmente è arrivato l’inverno, quello vero, quello con la neve naturale. Sono arrivate le prime nubi e poi i primi fiocchi con il battesimo della neve per l’arco Alpino Italiano.

I primi fiocchi di neve hanno imbiancato il nord-ovest (Valle d’Aosta e Piemonte) vestendo di bianco località come Cervinia, MonterosaSki, La Thuile… a ruota tutto l’arco alpino è stato investito dalla perturbazione con il ritorno della neve in quasi tutte le stazioni sciistiche.

Nevicate più significative a Nord-Ovest e meno importanti a Nord-est dove tuttavia la neve ha raggiunto anche alcune zone della pianura padana, solo qualche fiocco ma quel che basta per ricordare che finalmente l’inverno è qui.

Solo qualche fiocco sulle Dolomiti, Neve nel basso Trentino

Se per tutte le stazioni sciistiche alpine questa perturbazione ha regalato un paesaggio invernale non si puo’ dire la stessa cosa per le località sciistiche delle Dolomiti, solo qualche fiocco di neve e paesaggio ancora autunnale soprattutto nelle stazioni sciistiche dell’Alto Adige (ma nei prossimi giorni è prevista neve anche qui).
Contrariamente a quanto accade di solito le precipitazioni più importanti si sono registrate nei comprensori sciistici del basso Trentino come Polsa San Valentino e Folgaria.
Stessa situazione in Veneto con precipitazioni nevose più importanti sull’Altopiano di Asiago rispetto ad Alleghe e Cortina.

Ancora Neve nei prossimi giorni

La neve scesa oggi era solo un assaggio e nei prossimi giorni ne cadrà altra. Sembra che l’anticiclone sia stato sconfitto e da ora in poi le perturbazioni potranno raggiungere le Alpi portando altra neve sulle nostre amate piste da sci.

La prossima settimana ci poterà altra neve con nevicate fino a quote medio basse sull’arco Alpino mentre per gli Appennini la quota neve sarà medio-alta ma con precipitazioni più intense. Se questo scenario sarà confermato a fine settimana le località alpine potrebbero ritrovarsi con una coltre nevosa di 20/30cm mentre in Appennino c’è il rischio che la pioggia finisca con il guastare la festa tranne per i comprensori sciistici più alti come Campo Imperatore.

Senza ombra di dubbio una c’è stata una svolta importante dopo 2 mesi senza neve, speriamo il meteo sia dalla nostra parte per tornare a sciare sulla neve naturale!

Per aggiornamenti vi consigliamo di consultare la pagina previsioni neve, invece per monitorare la situazione in tempo reale vi consigliamo la pagina webcam neve e seguire la nostra pagina facebook

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate


follows



Google+

MondoNeve su Facebook