Notizie MondoNeve » slavine e valanghe » Valanga a Sauze d’Oulx miete la prima vittima dell’Inverno 2012-13

Valanga a Sauze d’Oulx miete la prima vittima dell’Inverno 2012-13

Valanga a Sauze d’Oulx miete la prima vittima dell’Inverno 2012-13

valanga sauze La stagione sciistica è iniziata su tutte le montagne italiane, dalle Alpi agli Appennini sono centinaia decine i comprensori che hanno dato il via all’inverno. Per questo ponte dell’Immacolata sono tantissimi gli sciatori e snowboarder saliti in quota per divertirsi sulle piste e non solo, infatti le abbondanti nevicate dei giorni scorsi hanno attirato anche molti freerider desiderosi di provare l’emozione di una discesa in fresca.

Purtroppo il debutto dell’inverno ha portato subito alla riapertura del libro nero delle vittime da valanga, con il primo morto della stagione. A perdere la vita in questi giorni è stato un ragazzo modenese di 39 anni che con i suoi amici aveva scelto i pendii innevati di Sauze d’Oulx per fare una sciata in fresca, la neve era tanta grazie alle abbondanti nevicate che nei giorni scorsi hanno visto il manto nevoso crescere fino a 150cm sulle vette del Piemonte.

Il gruppo di 4 sciatori stava sciando fuoripista sulle nevi del Monte Fraiteve quando una la neve è iniziata a scendere provocando una valanga che ha travolto il gruppo. I soccorsi hanno visto all’opera diverse unità del soccorso alpino, vigili del fuoco, 118 e Guardia di Finanza che hanno dovuto impiegare molte ore per salvare i ragazzi, fino alla scoperta in serata del corpo di Simone Caselli ormai senza vita.
I 3 amici di Simone sono stati denunciati per “Valanga Colposa” in quanto dai primi rilievi sembra che la valanga sia stata provocata proprio dal gruppo di sciatori.
Ora l’allerta resta alta soprattutto nel nord-ovest dove la neve è scesa abbondante ed il manto nevoso risulta ancora molto instabile soprattutto durante le ore centrali della giornata.

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate

follows



Google+

MondoNeve su Facebook