Notizie MondoNeve » articoli in rilievo » Arriva il Piano Neve per rilanciare gli impianti di Asiago

Arriva il Piano Neve per rilanciare gli impianti di Asiago

In Regione Veneto si è discusso del futuro dello sci in veneto portando alla luce i diversi problemi e gli sviluppi che potrebbero avere le aree sciistiche della regione.

Di Asiago si è parlato moltissimo. Sebbene Asiago sia una delle più grandi aree sciistiche venete (80% degli impianti di risalita) risulta che l’utile di ogni stagione non superi il 6% del totale prodotto dal comparto sci dell’intera regione.

Questo è dovuto in modo particolare ai diversi impianti di risalita ormai obsoleti, uno svantaggio importante rispetto alle località trentine.

Il futuro degli impianti sciistici di Asiago

I progetti del Piano Neve sono veramente tanti e per adesso sono solo delle bozze.

Per gli impianti delle Melette è previsto un collegamento con la Val Maron, un collegamento che porterebbe un incremento dell’area sciabile di Gallio ed Enego.

Un grande progetto anche per il polo sciistico del Monte Verena, oltre al rinnovamento degli impianti a fune è previsto un ampliamento verso il Vezzena. Per il Verena questo sarebbe un salto di qualità non indifferente, il domain skiable aumenterebbe di diversi km con piste e panorami completamente nuovi.

A frenare l’entusiasmo sono i vincoli e l’impatto ambientale che tali ampliamenti avrebbero sul territorio. L’area di Asiago è una fra le più boschive del veneto ed il suo territorio è una vera e propria perla naturale.

L’ampliamento verso il Vezzena andrebbe ad intaccare anche una zona boschiva protetta e rischierebbe di provocare danni al sistema idrico.

I progetti sembrano destinati ad essere rivisti radicalmente.

L’unica zona riqualificabile che non presenterebbe grossi problemi sono gli impianti sciistici del Kaberlaba che vedrebbero un ampliamento verso ovest. Bisogna però sottolineare che Kaberlaba ha gli impianti rivolti verso sud e questo negli ultimi anni è stato un problema molto sentito. L’ampliamento di questa zona sciistica ha quindi destato molte perplessità visto che richiederebbe significativi investimenti ma un grande rischio di non veder tornare gli utili.

Molti dubbi ma una certezza rimane, la regione Veneto ha deciso di riqualificare gli impianti sciistici di Asiago e farà di tutto per trovare dei progetti adatti al turismo e all’ambiente!

Altre pagine consigliate