Notizie MondoNeve » articoli in rilievo » Inverno 2010/11 come l’inverno 2008/09? potrebbe ripetersi la stagione Record

Inverno 2010/11 come l’inverno 2008/09? potrebbe ripetersi la stagione Record

Avete dato un’occhiata al bollettino neve?

nei giorni scorsi è caduta tantissima neve sulle Alpi! Gli accumuli nevosi raggiungono oltre 4 metri sul Ghiacciaio Presena, oltre 2 metri di neve sulle piste di Cervinia, 2 metri di neve sulle vette di Asiago, 1,5 metri di neve sulle piste di Madonna di Campiglio.

I dati sembrano quelli dell’inverno record 2008/2009 quando la situazione meteo era già da pieno inverno prima ancora che questo arrivasse. L’anno dei 9 metri di neve a Sella Nevea sembra riproporsi con questa stagione visti gli accumuli “anticipati” ed abbondanti!

Nel centro di Asiago (1000m) si contano circa 70cm di neve ed i fiocchi continuano a cadere senza sosta da diverse settimane. Idem per la località trentina Madonna di Campiglio dove gli accumuli raggiungono gli 80cm e non si sà più dove mettere la neve.

Sono le località del nord-est alpi quelle più interessate dalle perturbazioni nevose, in quasi la totalità dei comprensori sciistici sono caduti diverse decine di cm di neve fresca ed i gatti delle nevi lavorano senza sosta per assicurare piste in buone condizioni.

Sabato 4 dicembre - Asiago

Gli impianti di innevamento artificiale sembrano ormai dei vecchi giocattoli da mettere in soffitta visto che negli ultimi 3-4 anni la neve non è certo mancata.

Ma quello che differenzia questo inizio di inverno, sono le nevicate a bassa quota. Sono già 4 le nevicate che hanno interessato Milano e più in generale tutta la Lombardia, stessa sorte per la città di Vicenza che dopo l’alluvione ha dovuto affrontare l’emergenza neve con oltre 10cm in pieno centro storico.

Le colline Venete segnano accumuli di circa 30cm, un avvenimento che riporta indetro nel tempo quando in inverno i fiumi erano ghiacciati da dicembre a marzo e ci si poteva pattinare sopra.

Questo dicembre sarà freddo e nevoso

Le previsioni meteo parlano di un dicembre freddo e nevoso, con nevicate e gelate diffuse su tutte le pianure del nord.

Solo il ponte dell’Immacolata darà una tregua alla neve che continua a cadere incessantemente. Le correnti africane faranno capolino nella giornata di mercoledì portando pioggia fino ai 2000m.

Ma questa sciroccata sarà solamente un caso isolato, dopo le pioggie è attesa una perturbazione di origine siberiana che porterà gelo e neve su tutto il nord italia.

A risentire di questa perturbazione non saranno solamente le località del nord italia ma anche quelle del centro con appennini pronti a ricevere nuovi apporti nevosi anche a quote basse.

Sabato 4 dicembre abbiamo fatto la nostra prima uscita sulle piste di Asiago, i 70cm di neve fresca ci hanno permesso di fare delle foto fantastiche che vi consigliamo di vedere assolutamente: http://www.mondoneve.it/forum/viewtopic.php?f=15&t=442

Speriamo che la situazione continui così e chissà, magari a maggio potremmo fare il punto di un nuovo inverno da record!

Altre pagine consigliate