Notizie MondoNeve » sci di fondo » Sci nordico: ai Mondiali di Asiago gli azzurri portano a casa 7 Ori

Sci nordico: ai Mondiali di Asiago gli azzurri portano a casa 7 Ori

Sci nordico: ai Mondiali di Asiago gli azzurri portano a casa 7 Ori

sci fondo mondiali master asiagoGiorno di grande emozioni alla Golf Arena di Asiago, e non solo per il ricco bottino di medaglie che gli atleti azzurri hanno portato al medagliere italico.

Emozioni anche per preziose presenze di atleti che hanno fatto la storia del fondo italiano in quello che è stato definito il Big Monday del Mondiale MWC Asiago 2103: ai blocchi di partenza infatti, tra mattino e pomeriggio, circa mille atleti; tra questi si possono annotare alcuni nomi epici, come Cristian Zorzi e Gianfranco Polvara (oro in M03), od il beniamino locale Francesco Benetti che è riuscito a conquistare il terzo scalino del podio nella gara M05.
Presenze che hanno portato nel carniere azzurro 7 ori mondiali portati a casa da Luca Bortot, Cristian Zorzi, Gianfranco Polvara, Guido Masiero, Bruno Carrara, Giorgio e Gianpaolo Englaro. Nove argenti guadagnati da Daniele Vuerich, Carolina Tiraboschi, Mara Zamboni, Moreno Giacomelli, Morris Galli, Marialuisa Mauri, Domenico Invernizzi, Eugenia Bichugova e da Giuliano Secco. Quattro bronzi che sono stati vinti da Francesco Rossi, Francesco Benetti, Gianni Rupil, Lorella Baron e Roberto Martini. Grandiosa la prestazione dell’asiaghese Attilio Baù, primo degli “umani” nella gara M03 finito quinto dietro a
Zorzi, i russi Pushkarev, Glushkov e a Sopplesa.

Ad oggi il medagliere fa segnare 25 ori per la Russia, segue la Finlandia con 18, la Norvegia balza in avanti con 12; a un passo dal podio l’Italia con 11 ori.

Ai Mondiali Masters MWC 2013 al via anche i nonni d’acciaio

Lo Sci di fondo sport per tutte le età? Vedendo avanzare Antonio Gianola, classe 1929, di Premana (Lecco), scarpette ai piedi e bastoncini alla mano, non si può dire che sì. I Mondiali Masters MWC Asiago 2013 che si stanno svolgendo in questi giorni sull’Altopiano vicentino svelano un aspetto decisamente incoraggiante: gli ultraottantenni che gareggiano per un oro mondiale sono una ventina ed arrivano da tutto il mondo con una grinta da fare impallidire anche i 30enni, classe d’età minima per partecipare alla categoria Masters.

Charley French arriva dagli Stati Uniti, e si è guadagnato una medaglia d’oro in categoria M12 (quella dei fondisti Masters più anziani): “il percorso è molto bello, con molti sali-scendi e lungo le discese ho recuperato sui miei avversari guadagnando secondi preziosi” ha spiegato tagliando il traguardo del mondiale di Asiago; French ha 87 anni: “vengo dall’Idaho e ancora lavoro 20 ore alla settimana, come ingegnere”.
Antonio Gianola è il più anziano dei Masters della squadra azzurra e festeggerà il compleanno tra poche settimane: è soprannominato il Senatore perché detiene il record delle Marcialonga (val di Fiemme) con 40 partecipazioni.
E quando alla sera è tempo di andare a farsi mettere la medaglia al collo l’entusiasmo è corale sia per i nonnetti d’acciaio, che spingono sugli sci per le 10 km tecnica classica o freestyle, sia per gli amici che li seguono in queste avventure.

per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale www.mwc2013.com

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate


follows



Google+

MondoNeve su Facebook