Notizie MondoNeve » eventi » Nuovi vincitori e tanto spettacolo per il Lussarissimo 2014

Nuovi vincitori e tanto spettacolo per il Lussarissimo 2014

Nuovi vincitori e tanto spettacolo per il Lussarissimo 2014

lussarissimo by night Così come accadde quattro edizioni fa Francesco Veluscek e Giusy Rottonara ritornano a scrivere il loro nome nell’albo d’oro del Lussarissimo, il parallelo più lungo del mondo che ieri, come da tradizione, ha visto protagonista la pista “Di Prampero”. Una gara capace di regalare tante emozioni e, grazie agli interventi in diretta e alla musica di Radio Punto Zero che ha seguito integralmente la due giorni di eventi, tanto divertimento a tutti gli atleti che hanno voluto cimentarsi su un tracciato della lunghezza di quattro chilometri, tracciato con ben 92 porte e su una neve che, nonostante le temperature primaverili, ha permesso ottime prestazioni anche per chi è sceso con i numeri più alti. Circa 200, infatti, sono stati gli atleti austriaci, sloveni e italiani anche da fuori regione che si sono dati battaglia confermando il successo di una manifestazione che è ormai entrata tra gli appuntamenti fissi della stagione invernale tarvisiana e che l’anno prossimo festeggerà la decima edizione.

In campo maschile la vittoria è andata all’atleta di casa Francesco “Paco” Veluscek che con una discesa quasi perfetta è stato in grado di mettere fine al dominio di Pietro Dalmasso vincitore delle ultime due edizioni. Il giovane portacolori dello Sci Cai Monte Lussari si è imposto con il tempo di 2’47″49 facendo registrare il secondo miglior tempo assoluto delle nove edizioni fin qui disputate. La sfida con Dalmasso però c’è stata e l’allenatore e grande atleta dello Ski College Veneto si è dovuto accontentare della seconda piazza staccato di 1″89 imponendosi comunque nella categoria A4. Sul gradino più basso del podio si è classificato Jacopo Di Ronco a oltre 2″70 dal primo. In campo maschile sono stati ben tredici gli atleti in grado di scendere sotto i tre minuti di casa chiaro esempio di come il lavoro svolto dai tecnici di Promotur sia stato in grado, nonostante la pista si segnasse a ogni passaggio, di permettere a tutti di compiere un’ottima gara.

Come detto vittoria “al passato” anche tra le donne con l’altoatesina Giusy Rottonara capace di bissare il successo del 2010. Giusy è riuscita a migliorare la sua prestazione abbassando di circa sei secondi il record personale fermando il cronometro a 3’06″72, quattro secondi e mezzo meglio della beniamina di casa Laura Scherling e di Barbara Da Ros (Giocallena) lontana oltre sette secondi.

Gli altri vincitori per categoria sono stati: Michael Martisching (A1), Stefan Lussnig (A2), Samuel Borovinsek (A3), Thomas Lesjak (A5), Rudolf Kronhofer (B6), Edoardo Severi (B7), Michael Mittermayr (B8), Alois Rausch (B9), Igino Cattarossi (B10) e Simone Sgnaolin (Giovani) Tra le donne vittorie anche per Marta Alomar (C1), Barbara Da Ros (C3), Marina Visintin (C4), Boza Torkar (C6), Ester Cella (Giovani). Tra i premiati anche il cinquantesimo assoluto Marco Sinigoi e il centesimo Maurizio Fuda.

Cambio della guardia sia in campo maschile sia in quello femminile anche per quanto riguarda l’ottava edizione della gara “down-up” di scialpinismo disputata nella serata di venerdì.
Tra gli uomini l’assenza del plurititolato atleta di Camporosso Tadei Pivk, impegnato a stravincere la Sellaronda che quest’anno si è svolta in contemporanea con l’importante appuntamento del Lussarissimo by night, ha reso la sfida per il primo posto ancora più incerta e avvicente con un terzetto che si è dato battaglia fin dai primi metri di gara. A conquistare la salita di sei chilometri per circa mille metri di dislivello è stato l’austriaco Niklas Kroehn capaci di imporsi in 46’47” riuscendo a staccare i suoi diretti avversari solo nell’ultimo tratto di gara.
Secondo si è classificato l’atleta locale ma portacolori dell’Aldo Moro Paluzza Paolo Maizinger che si è imposto al fotofinish su Marco Del Missier entrambi staccati di solo 18 secondi dalla testa. In campo femminile la vittoria, in solitaria, è andata alla slovena Karmen Klancnik (TSK Olimpik) che ha chiuso in 1h00’50”. Dietro di lei un tris di atlete dell’Aldo Modo Paluzza che hanno piazzato nell’ordine Anna Finizio, Ester Valle e Lucia Boschetti. Marita Krohn, vincitrice di tutte le edizioni fin qui disputate, non in perfette condizioni di salute si è comunque classificata quinta.
Per quanto riguarda le classifiche Over50 Siegfried Hochenwarter, tredicesimo assoluto, si è imposto tra gli uomini mentre Ulrike Striednig ha conquistato la vittoria in campo femminile.

A vincere la combinata ricavata sommando il tempo della gara con gli sci da alpinismo e dieci volte quello del gigante è stato l’austriaco Silvio Wieltschnig (Froggy Line) con il tempo di 1h20’09” davanti a Robert Stark (Salomon Running Team) e Simone Pinzani (Sci Cai Monte Lussari). Tra le donne vittoria di Lucia Boschetti (Alto Moro Paluzza) che, con il tempo di 1h56’43”, ha preceduto l’austriaca Brigitte Robin.

Di tutto rispetto anche i tempi fatti segnare nella seconda edizione della “down-up” riservata alle ciaspe che ha fatto registrare il nuovo record di partenti con una trentina di atleti che si sono sfidati lungo lo stesso percorso degli scialpinisti. A vincere, stabilendo anche il nuovo record assoluto, è stato Denis Nodale dell’Aldo Moro Paluzza che si è imposto in 57’57” staccando David Bianchini (Timaucleulis) e Nicola Pasquili (Fun Bike) rispettivamente di 1’48” e 2’06”. Vittoria con record anche in campo femminile con Arianna Quadrini capace di fermare il tempo a 1h14’34”. Dietro di lei il vuoto con Maura Sergon (S. Giacomo Trieste) giunta seconda ma staccata di quasi sette minuti ed Elena Zorzetto (XXX Ottobre) terza a poco più di tredici minuti dalla trionfatrice.

maggiori info sul sito ufficiale: www.lussarissimo.com

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate


follows



Google+

MondoNeve su Facebook