Mondo Neve

Obbligo pneumatici invernali o catene da neve a bordo, inverno 2012/2013

obbligo catene a bordoL’odissea delle ordinanze regionali e provinciali sul regolamento della circolazione stradale con obbligo di catene da neve a bordo (o eventualmente pneumatici invernali) è iniziata lo scorso anno creando il caos più totale.
Gli incidenti creati lungo l’autostrada degli Appennini nell’inverno 2010 ha portato il Ministero ad intervenire con una pioggia di ordinanze, che regione per regione, provincia per provincia, obbligavano gli automobilisti a circolare con catene o pneumatici invernali a partire da una determinata data indipendentemente dalle condizioni meteo (come invece è prescritto dal codice della strada in presenza dei cartelli stradali).


Anche in questo inverno 2012/2013 ritorna il nodo delle ordinanze ma con alcune novita’, che come vedremo di certo non semplificano la questione.
La novità principale è che il Ministero fatto chiarezza sull’articolo 6 comma 4 lettera e) del Codice della strada:

art. 6 comma 4 lettera e) del Codice della strada, dopo le modifiche della Legge nr. 120 del 29 luglio 2010 (“Disposizioni in materia di sicurezza stradale”), ha introdotto la possibilità per gli enti proprietari o gestori della strada di disporre, mediante ordinanza, l’obbligo per i veicoli di munirsi od avere a bordo catene da neve (c.d. mezzi antisdrucciolevoli) o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio.

Sottolineando che tale norma deve essere interpretata come un obbligo slegato dalle condizioni ambientali/atmosferiche e che la specificità dei comportamenti da mettere in atto puo’ essere variata dal legislatore regionale o provinciale.
Questo significa che le ordinanze sono valide in qualsiasi condizione meteo (sole o neve non c’è differenza), almeno su questo punto si è fatto chiarezza.
Ma come spesso accade per un problema risolto ne arrivano altri di nuovi.

polizia controllo catene

A complicare ancor di più questo labirinto legislativo è l’autonomia degli organi regionali e provinciali. Per effetto della stessa spiegazione del Ministero, ogni regione ed ogni provincia potrà emanare ordinanze che prevedono l’obbligo di catene da neve oppure pneumatici, oppure solo catene da neve (quindi anche se si hanno già pneumatici invernali).
Senza contare che le ordinanze spesso non riguardano tutte le strade ma solo alcune, ed in casi particolari solo dei tratti di strada e non tutto il percorso.
Insomma la confusione è totale!

Ordinanze ancora nel cassetto per molte zone d’Italia

A questo punto molti di voi si saranno già innervositi(o peggio) ma c’è un ultima brutta notizia, le ordinanze non sono ancora pronte.
Attualmente si riscontra un vuoto legislativo e sono pochissime le zone dove sono già state emanate le nuove regole di circolazione stradale per l’inverno, “meglio” così direte voi, ed invece no perché chi le ha già emanate prevede i primi stop già dalla metà di ottobre ed altri ad inizio novembre. Così nelle zone dove gli enti sono in ritardo ci si potrebbe trovare con una nuova ordinanza “anti neve” da un giorno all’altro senza alcun preavviso.

Per capire quale sia la situazione basta consultare la mappa di Assogomma dove sono riassunte tutte le ordinanze zona per zona. Basta passare il mouse sopra i vari punti della mappa per notare che in molte provincie l’ordinanza di riferimento è ancora quella del 2011.
Per ora bisogna portare pazienza in attesa che gli enti preposti si adoperino per fare chiarezza, noi automobilisti non possiamo far altro che consultare la mappa qui sopra elencata sperando di trovare l’ordinanza 2012 del nostro territorio.

Chi non rispetta la norma sarĂ  sanzionabile con una multa da 80 a 318 euro, lo scorso anno le multe sono state diverse.

Noi cercheremo di tenervi informati su questo tema ma voi cosa ne pensate di questo “obbligo catene a bordo” è utile o serve solo a far confusione?

commenta
data:        Categoria: cronaca

Newsletter



Condividi questo articolo con i tuoi amici

        
        
Ti piace la neve e ti piace scrivere? partecipa a Mondo Neve, invia i tuoi articoli
articoli consigliati: