Notizie MondoNeve » articoli in rilievo » Per sciare in Piemonte ci vuole l’assicurazione… e scatta la protesta

Per sciare in Piemonte ci vuole l’assicurazione… e scatta la protesta

Sta suscitando non poche polemiche la nuova legge della regione Piemonte che prevede l’assicurazione RC obbligatoria per tutti coloro che vogliono sciare sulle piste piemontesi.

La legge emanata in febbraio ed entrata in vigore con l’apertura delle piste della regione recita così:

“L’uti­lizzo delle piste è subordinato alla stipula di un contratto di assicurazione per la responsabi­lità civile da parte dell’utente per danni o infortuni che que­sti può causare a terzi”

I controlli verranno effettuati dagli agenti di polizia che controllano le piste da sci. Questa nuova normativa si va aggiungere al regolamento che tutela la sicurezza degli sciatori sulle piste, tra le varie regole da rispettare ricordiamo l’obbligo del casco per i minori di 14 anni, il rispetto dei limiti di velocità ecc.

Gli sciatori fermati dagli agenti dovranno dimostrare il documento che certifica l’avvenuta assicurazione per responsabilità civile, i trasgressori verranno puniti con una multa che puo’ variare dai 40 fino ai 250€.

Scattano le polemiche ma il piemonte potrebbe essere solo la prima di tante regioni…

Come abbiamo detto precendentemente la legge non è stata accolta con favore da parte di tutti gli sciatori, molti si sono dimostrati contrari visto soprattutto che la regione Piemonte è l’unica ad imporre questo obbligo. Nessun altra regione d’Italia o stato obbliga gli sciatori a stipulare una assicurazione RC ma in alcune regione la legge prevede che comunque gli sciatori devono essere avvisati della sua esistenza ed sollecitati alla stipulazione.

Infatti in trentino alla vendita dello skipass viene proposta anche l’assicurazione ma non c’è alcun obbligo per gli sciatori.

C’è poi da considerare che molti sciatori l’assicurazione ce l’hanno comunque soprattutto se si fa riferimento a chi va spesso in montagna ed in particolar modo gli sci club.

L’attenzione verso la sicurezza sulle piste sta comunque progredendo ed uno dei passi fondamentali sarà comunque l’assicurazione, la previsione è quindi di nuove iniziative legislative da parte anche delle altre regioni ma potrebbero esserci soluzioni alternative…

Una soluzione potrebbe essere il sistema applicato in Valle d’Aosta dove compreso nel prezzo dello skipass c’è anche l’assicurazione. In questo modo gli sciatori non dovrebbero preoccuparsi di dover acquistare l’assicurazione a parte ed inoltre il costo della stessa sarebbe più basso.

Stiamo a vedere come si evolverà il caso, per adesso chi vuole sciare in Piemonte deve assicurarsi altrimenti rischia una multa abbastanza salata.

Altre pagine consigliate