Notizie MondoNeve » riscaldamento globale » Dai tropici all’inverno, la pazza estate dei ghiacciai italiani.

Dai tropici all’inverno, la pazza estate dei ghiacciai italiani.

Dai tropici all’inverno, la pazza estate dei ghiacciai italiani.
Una spruzzata di neve l'ultimo giorno di agosto

Una spruzzata di neve l'ultimo giorno di agosto

Che la situazione meteorologica ad alta quota sia sempre imprevedibile si sa ma è sempre difficile “crederci”.
Stavo preparando l’articolo per descrivere le condizioni dei ghiacciai in questa estate rovente ma non ho fatto a tempo a pubblicarlo che le fantastiche webcam di Passo Stelvio mi hanno preceduto mostrando una bella coltre di neve fresca.

Con l’ultima perturbazione, che è riuscita a sfondare il muro di aria calda che stanziava sull’Italia, le temperature si sono abbassate di 10-15 gradi e la neve ha fatto la sua comparsa a quote insolite per la stagione.

Sebbene, quest’anno, le nevicate estive a “bassa quota”(2500+) siano state più numerose rispetto alle precedenti stagioni i ghiacciai non si trovano al sicuro.

Val Senales, il ghiacciaio si ritira

Val Senales, il ghiacciaio si ritira

La grande quantità di neve e l’inverno prolungato avevano fatto ben sperare i glaciologi, avevano infatti previsto per la fine dell’estate uno scarto positivo.
<<Finalmente una inversione di tendenza rispetto a quello che sembra l’inarrestabile scomparsa delle grandi “riserve di ghiaccio” sulle nostre Alpi.>>

Da est a ovest, nessuno riesce sfuggire alla morsa del caldo.
Cervino, Senales, Ortles, Marmolada, tutti in pessime condizioni e ridotti all’osso.

Le webcam salvate nelle scorse giornate testimoniano come la coltre nevosa si sia ritirata ulteriormente in queste ultime settimane.

3800 metri non bastano per raggiungere lo zero termico

3800 metri non bastano per raggiungere lo zero termico

Probabilmente anche quest’anno il bilancio sarà in rosso per i ghiacciai italiani.
Sicuramente questa ultima nevicata non cambierà la situazione, speriamo solo che sia il segno che l’estate rovente stia preparando le valige per andarsene almeno dalle alte quote.

Da notare che l’articolo è stato inserito nella sezione “riscaldamento climatico“.

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate


follows



Google+

MondoNeve su Facebook