Notizie MondoNeve » meteo neve » Previsioni neve 2012: che inverno ci aspetta?

Previsioni neve 2012: che inverno ci aspetta?

Previsioni neve 2012: che inverno ci aspetta?

Come sarà questo inverno? Sciatori, snowboarder e ciaspolatori se lo chiedono già!
Nevicherà tanto o poco, le temperature saranno sopra o sotto la media, le nevicate saranno omogenee o concentrate ad inizio o fine stagione, nevicherà più sulle Alpi o sugli Appennini e dove in particolare?
Queste sono solo alcune domande che noi tutti appassionati di neve ci stiamo ponendo dopo aver messo in soffitta sdraio e ombrellone.

E’ ancora troppo presto per dare una risposta e sappiamo che le previsioni meteo a lungo termine hanno la stessa valenza di una giocata al lotto, tuttavia è sempre bello sognare un inverno come quello del 2008-2009dove in tutti i comprensori si sono superati i 2 metri di neve!

casa nella neve

un inverno così non sarebbe male :)

Noi abbiamo scandagliato la rete alla ricerca di previsioni, le ipotesi che abbiamo trovato sono tante ed alcune di queste molto interessanti.

1° scenario:
Il primo scenario che abbiamo scovato in internet è ottimista nei confronti del prossimo inverno. La mancata presenza de “La Nina” associato ai possibili primi effetti del “minimo solare” potrebbero portare ad un inverno freddo e nevoso.
Non ci si espone molto ma sembra che la speranza venga riposta soprattutto nel “minimo solare” i cui effetti si attendono da molto tempo e forse potrebbero presentarsi proprio nell’inverno 2011-2012. Quindi la possibilità di avere temperature inferiori alla media fa ben sperare almeno in un inverno con neve artificiale.

2° scenario:
Altro scenario è quello che vede un inverno con temperature sopra la media. Questa ipotesi nasce dal fatto che i ghiacci del polo nord sono al minimo storico in termini di estensione. Il caldo di questa estate non ha portato al collasso solo i ghiacciai delle alpi ma un po’ tutto l’emisfero nord. Con la ritirata del Polo Nord si sono aperti i 2 famosi passaggi, quello a nord-ovest e quello a nord-est.
Per alcuni il fatto i ghiacciai del polo si siano abbondantemente ritirati porterà ad un ritardo dell’inverno ed un afflusso delle correnti artiche indebolite con conseguenti temperature sopra la media. I danni al freezer del nord si tradurrebbero così in un inverno più mite.

3° scenario:
Tra le varie ipotesi scovate su internet c’è un terzo scenario, una previsione che tuttavia non poggia su alcun presupposto meteorologico ma sembra frutto dell’astinenza da neve di qualche sciatore.
Per non dilungarci tanto diciamo che questo ennesimo scenario vede un autunno con temperature nella norma e primi afflussi freddi verso novembre, poi neve abbondante a partire da natale con gennaio rigido e febbraio molto nevoso.

cavalli neve

anche un Natale così non sarebbe male!

Sebbene per noi appassionati della neve sia il terzo scenario quello che ci aggrada di più, possiamo dire che sembrano più possibili i primi due, anche se in contradizione fra loro.
Per ora gli esperti meteo non si sbilanciano quindi bisogna accontentarsi di previsioni ufficiose, sperando che l’estate se ne vada il prima possibile lasciando spazio al freddo ed a tanta tanta tanta NEVE!

Iscriviti alla newsletter di MondoNeve

Ricevi le ultime news dal mondo della neve e le migliori offerte vacanza direttamente nella tua e-mail.

Altre pagine consigliate

follows



Google+

MondoNeve su Facebook